Illuminazione a spettro completo per uccelli

Se sei confuso sulla migliore luce artificiale da acquistare per il tuo uccello, non sei solo. Ci sono molte informazioni contrastanti e false su Internet sull'argomento e pochissime prove scientifiche a sostegno.

Molti produttori affermano che la loro luce simula la luce solare naturale. Sfortunatamente, molti veterinari aviari, autori di articoli aviari ed esperti di Internet ci credono, senza vedere alcuna prova che lo dimostri. Nonostante questo, procedono a dirti che il tuo uccello ha bisogno di una di queste luci o non sarà sano. In realtà, una luce artificiale che simula la luce solare naturale non esiste. Questo articolo cerca di mettere le cose in chiaro quando si tratta di luce artificiale e di come influisce sugli uccelli domestici.

Come funziona la luce naturale

Prima di parlare di illuminazione artificiale e del suo effetto sugli uccelli, esaminiamo brevemente la scienza della luce.

The Electromagnetic Spectrum

Il mondo intorno a noi è pieno di onde elettromagnetiche (onde EM). In effetti, ci sono centinaia, a volte migliaia, di onde EM che si muovono attraverso la stanza in cui ti trovi in questo momento. Alcune di queste onde stanno passando attraverso di te, mentre altre stanno rimbalzando su di te. La cosa più importante da sapere sulle onde EM è che quando la loro lunghezza d'onda cambia.

Ad esempio, puoi vedere nell'immagine qui sotto che le onde più lunghe sono onde radio e abbastanza innocue. Man mano che le lunghezze d'onda si accorciano, diventano radiazioni nocive.

Visible Light Shorter to Longer Wavelengths

Uno sguardo alle onde EM prodotte dal sole (luce solare)

La maggior parte delle onde EM sono create dall'uomo; tuttavia, questo articolo riguarda il modo in cui la luce artificiale si confronta con la luce solare, quindi discuteremo delle onde EM prodotte dal sole. Queste onde EM hanno una lunghezza d'onda compresa tra 100 e 1.200 nanometri.

EM Waves

Le lunghezze d'onda più lunghe che il sole produce sono le onde infrarosse, altrimenti indicate come calore. Le lunghezze d'onda più corte sono UVC, che sono filtrate al 100% dall'atmosfera terrestre.

Le onde ultraviolette tra 280 e 400 nanometri sono ulteriormente suddivise nelle categorie A e B perché gli effetti che hanno sugli organismi viventi sono molto diversi.

Le lunghezze d'onda nello spettro visibile influenzano il colore che vediamo

Light Bounces Off Objects Affects Color We See

All'interno dello spettro visibile, ogni lunghezza d'onda è di un colore diverso. La luce funziona rimbalzando sugli oggetti e nei nostri occhi. Quando una luce che contiene lunghezze d'onda nello spettro rosso rimbalza da una camicia rossa, i nostri occhi vedono il rosso. Se la luce non contiene lunghezze d'onda rosse la camicia appare come un colore diverso per il nostro occhio. Quel colore dipende dalle lunghezze d'onda presenti nella luce.
Pertanto, è probabile che una luce con più lunghezze d'onda presenti renda un oggetto più naturale.

Miscelazione e misurazione della luce finale

Mixing and Measuring Light

Ci sono un numero limitato di colori nello spettro della luce visibile, ma quando sono mescolati, producono colori diversi, proprio come mescolare la vernice. Gli scienziati stimano che l'occhio umano possa vedere oltre un milione di colori, che possono essere realizzati mescolando varie lunghezze d'onda del colore. Se una luce dovesse contenere una quantità uguale di ogni lunghezza d'onda, il risultato sarebbe luce bianca. Tuttavia, la luce raramente contiene ogni lunghezza d'onda, ed è il mix di lunghezze d'onda presenti che determinano il colore finale. Il colore finale è misurato dalla scala Kelvin (K).

Color Temperatures in Kelvin Scale

Quando acquisti una luce nel negozio, da qualche parte sulla confezione ci sarà il colore chiaro seguito dalla temperatura in K. Una normale luce domestica, ad esempio, è in genere una luce giallastra a circa 3500K. Il motivo per cui la luce viene misurata in Kelvin piuttosto che in nanometri è perché rappresenta il colore finale, non le singole lunghezze d'onda che contiene.

La cosa importante da ricordare è che il rating K di una luce è il suo colore finale e non rappresenta quali lunghezze d'onda sono presenti nella luce per rendere il colore finale.

Spettroscopi ottici e spettrografi

Spectroscope Report Spectrograph

Il colore della luce può essere misurato da uno strumento chiamato spettroscopio ottico, che produce un rapporto, chiamato spettrografo, come mostrato di seguito. A volte una luce avrà uno spettrografo sulla sua confezione. I parametri scritti del rapporto possono essere fonte di confusione, ma se si guarda da vicino si può vedere che questa luce è di circa 6.500K con un CRI di 94.

Ai fini di questo articolo, il grafico a sinistra contiene informazioni più preziose. È un rapido assaggio di quali lunghezze d'onda (colori) sono presenti nella luce e a quale intensità sono. Come abbiamo appreso sopra, nella grafica con la camicia rossa e i pantaloncini blu, più lunghezze d'onda sono presenti, più oggetti naturali appariranno ai nostri occhi.

Spectrograph of the Sun at Noon

Per un riferimento divertente, ecco uno spettrografo del sole a mezzogiorno in una giornata senza nuvole. La differenza è abbastanza chiara.

Un occhio di uccello può vedere più di quello di un essere umano

Bird's Eye Compared to Human Eye

Gli uccelli hanno una visione tetracromatica, il che significa che possono vedere lo spettro della luce visibile più lo spettro UVA. Gli esperti di uccelli ritengono che questo li aiuti a identificare il cibo, il riconoscimento delle specie e la selezione dei compagni. Tuttavia, non ci sono prove scientifiche che gli UVA abbiano alcun effetto sulla salute di un uccello.

Le altre onde elettromagnetiche che hanno un impatto diretto sugli organismi viventi sono nello spettro UV

Visibile Light Ultraviolet Light

Gli scienziati hanno suddiviso lo spettro UV in molte gamme, ma discuteremo solo dei due che sono rilevanti per l'illuminazione degli uccelli: UVA e UVB. L'abbronzatura e la creazione di vitamina D sono buoni esempi del loro impatto.

UV Penetration Into the Layers of the Skin

Le lunghezze d'onda UV sono invisibili all'occhio umano e agiscono in modo diverso rispetto alla luce visibile. Mentre rimbalzano sulla maggior parte degli oggetti, a volte li penetrano invece. Ad esempio, sia i raggi UVA che UVB penetrano nella pelle umana. Tuttavia, i raggi UVA penetrano più in profondità, fino all'ipoderma, mentre i raggi UVB penetrano solo nell'epidermide.

Quando i raggi UVA penetrano nella pelle, producono melanina che provoca l'abbronzatura e le rughe della pelle. I sintetizzatori UVB producono vitamina D3 e, se assorbiti in eccesso, possono causare scottature solari insieme a cambiamenti degenerativi nelle cellule, nei tessuti fibrosi e nei vasi sanguigni della pelle.

Il 90-95% della radiazione UV che raggiunge la Terra è UVA. È importante notare che UVA è presente allo stesso modo durante le ore e le stagioni diurne. Può anche penetrare nuvole e vetro.

UVB costituisce solo il 5-10% della radiazione solare. È più forte tra 10 a.m. e 4 p.m. e non penetra in modo significativo nel vetro. Inoltre, la sua intensità differisce a seconda di quanto sei vicino all'equatore.

È importante notare che l'UVB influisce in modo significativo sugli occhi degli uccelli e molti proprietari di pappagalli hanno inavvertitamente causato la cataratta o la cecità del loro animale domestico abusando delle luci con UVB. In uno studio pubblicato dalla Royal Society of Biological Sciences, un team di scienziati ha studiato un certo numero di specie di pappagalli che sono comunemente tenuti come animali domestici e ha scoperto che possiedono pigmenti visivi sensibili ai raggi UV (UVS). Di conseguenza, i loro occhi sono altamente sensibili ai raggi UVB e la sovraesposizione può causare cataratta, degenerazione maculare e cecità.

Riassunto di fatti importanti su come funziona la luce naturale

  • Diverse lunghezze d'onda nello spettro visibile ci fanno vedere colori diversi.
  • Più lunghezze d'onda sono presenti in una luce, più un oggetto appare naturale.
  • La misurazione del colore di una luce (K) è il risultato finale del mix dei colori della lunghezza d'onda presenti nella luce proprio come il colore finale della vernice è una miscela di colori diversi.
  • Le lunghezze d'onda nello spettro visibile non hanno alcun effetto sulla salute degli uccelli.
  • Gli uccelli non sono piante, le loro piume non si comportano come foglie, quindi la luce naturale non influisce sul piumaggio degli uccelli oltre a come appare all'occhio umano.
  • Gli uccelli possono vedere le onde UVA e lo spettro visibile.
  • UVA e UVB non penetrano nelle piume.
  • GLI UVA non hanno alcun beneficio fisico noto per gli uccelli.
  • I sintetizzatori UVB, quando assorbiti dalla pelle, producono vitamina D3.
  • Il 90-95% della radiazione UV che raggiunge la Terra è UVA, che è presente ugualmente durante le ore diurne e le stagioni e può penetrare nuvole e vetro.
  • UVB costituisce solo il 5-10% della radiazione solare. È più forte tra 10 a.m. e 4 p.m. e non penetra in modo significativo nel vetro. Inoltre, la sua intensità differisce a seconda di quanto sei vicino all'equatore.
  • Un certo numero di specie di uccelli tenuti come animali domestici possiedono pigmenti visivi sensibili ai raggi UV (UVS). Di conseguenza, i loro occhi sono altamente sensibili ai raggi UVB e la sovraesposizione può causare cataratta, degenerazione maculare e cecità.

La verità sulla luce artificiale e su come si confronta con la luce naturale

Nel vasto abisso di informazioni sull'illuminazione degli uccelli, la parola "spettro completo" viene costantemente gettata in giro dai produttori di luce che cercano di convincere i consumatori ad acquistare le loro lampadine. È rimasto impresso nel cervello di ogni amante degli uccelli che le luci a spettro non completo sono dannose per un uccello e che se non acquisti una lampadina a spettro completo, stai mettendo a rischio la salute del tuo uccello.


La verità è che la frase spettro completo non significa assolutamente nulla. È un termine di marketing che non ha una definizione scientifica o ufficiale, non può essere misurato e, quindi, può essere usato per descrivere qualsiasi lampadina.

Come le lampadine a spettro completo si confrontano con la luce solare naturale

In realtà, non esiste una lampadina in grado di simulare la luce solare naturale; è semplicemente al di là delle leggi della fisica. Il grafico sottostante è uno spettrografo della luce prodotta dal sole a mezzogiorno in una giornata senza nuvole. C'è un'incredibile quantità di onde EM presenti ad alta intensità. Quando il termine "spettro completo" fu coniato per la prima volta, si riferiva vagamente alla luce rappresentata da questo spettrografo.

Sunlight at Noon

Per decenni, laboratori di test indipendenti hanno misurato le cosiddette lampadine a spettro completo e hanno trovato poca o nessuna differenza tra la loro produzione e quella delle lampadine ordinarie. La maggior parte delle lampadine commercializzate per gli uccelli che affermano di essere a spettro completo sia con UVA che con UVB (e sono generalmente due o tre volte più costose) stanno in realtà vendendo la stessa lampadina che puoi acquistare su Walmart per $ 2. I grafici sottostanti sono due campioni che confrontano le lampadine a "spettro completo" con la luce solare.

Come puoi vedere, nessuno dei due si avvicina allo spettro brillante prodotto dal sole. Mentre l'illuminazione si è evoluta da quando sono stati condotti gli studi di cui sopra, le lampadine attuali non sono ancora paragonabili alla luce solare naturale; nella migliore delle ipotesi, stanno allungando la verità. Tuttavia, il mito dell'illuminazione a spettro completo è ancora passato in giro come se fosse supportato dalla scienza.

Una pletora di produttori di luci vendono lampadine standard, sostenendo che hanno qualcosa di speciale di cui i tuoi uccelli hanno bisogno. Il seguente video mostra e registra i risultati del test di diverse lampadine che spingono falsamente l'affermazione dell'intero spettro.

Altri problemi con l'illuminazione a spettro completo

I produttori di luce affermano che gli uccelli hanno bisogno di una luce che simuli il sole a 5.600K per essere sani. Tuttavia, quella forza rappresenta solo il sole a mezzogiorno in una giornata di sole. In realtà, la forza del sole e la radiazione UV fluttuano durante il giorno, da 1.000K a 30.000K. Una lampadina, d'altra parte, si trova sopra il tuo uccello a una temperatura costante per tutto il tempo in cui è acceso. L'idea che una luce artificiale possa veramente replicare il sole è irragionevole e non scientifica.

Le lampadine a spettro completo che contengono UV sono spesso lampadine riconfezionate per rettili. Gli uccelli non sono rettili e non ottengono gli stessi benefici da un'illuminazione intensa. Immagina se il tuo uccello si sedesse su una roccia piatta nel mezzo del deserto tutto il giorno. È sicuro dire, molto probabilmente non sarebbe giusto troppo bene. Non comprare mai una lampadina con UVB per il tuo uccello, in quanto possono causare cataratta e cecità.

Inoltre, la quantità di UV che raggiunge effettivamente la superficie terrestre cambia in base a molti fattori, come l'ora del giorno, la copertura nuvolosa, il periodo dell'anno e la posizione (più sei vicino all'equatore, più UV c'è). Ogni specie di uccello ha un ambiente naturale diverso e, quindi, esigenze diverse. Ad esempio, alcuni dei pappagalli amazzonici più piccoli che vivono sotto la chioma non ricevono alcun UVB mentre i fringuelli delle praterie sono al sole tutto il giorno.

Fatti sull'illuminazione a spettro completo

  • Spettro completo non è un nome scientifico; piuttosto è una frase di marketing intelligente che implica che una lampada emette luce naturale.
  • Poiché lo spettro completo non è un termine scientifico, non esiste una misurazione o una definizione per esso.
  • Le lampade commercializzate come a spettro completo sono solitamente nella gamma di colori 5000K-6000K ma in realtà non utilizzano l'intero spettro visibile.
  • La luce solare è solo 5500K a mezzogiorno, la sua temperatura di colore varia da 1700K-27000K nel corso di una giornata. Ora questo è lo spettro completo.
  • Pochissime lampade Full Spectrum includono onde UV, e quelle che lo fanno sono solitamente realizzate e commercializzate per i custodi dei rettili perché ci sono prove scientifiche che i rettili beneficiano dell'illuminazione UV. Le luci per gli uccelli che contengono UV sono di solito lampadine di rettili riconfezionate.
  • Se ci sono benefici per la salute causati dalla temperatura del colore dell'illuminazione nella stanza degli uccelli, sono incommensurabili e non sono mai stati dimostrati scientificamente.
  • Un uccello non è una pianta e le sue piume non sono foglie; non risponderanno alla luce solare come fa una pianta. Tuttavia, i cosiddetti esperti danno costantemente gli stessi consigli ai proprietari di uccelli che si darebbero ai proprietari di piante.
  • Ultimo ma non meno importante, e forse il più importante, l'obiettivo dei produttori e dei venditori di lampade, compresi i negozi di forniture per uccelli, è quello di estrarre i tuoi soldi con annunci abilmente formulati e affermazioni stravaganti.

Quali sono i vantaggi dell'illuminazione artificiale per gli uccelli

Mentre l'esistenza di un'illuminazione a spettro completo non è altro che una fabbricazione, ci sono vantaggi reali per l'illuminazione artificiale regolare. Per prima cosa, gli uccelli amano sinceramente la luce e sono noti per gravitare verso il trascorrere del tempo in aree con luce, anche se la luce è artificiale e non contiene RAGGI UV.

Sento storie di clienti su base settimanale su come il loro pappagallo tornerà nella sua gabbia durante il giorno per sedersi sotto la luce e su come fringuelli e canarini cantano di più e gli urlatori non urlano tanto.


Impostazione e controllo del fotoperiodo


Il principale vantaggio dell'illuminazione artificiale è che puoi controllare quante ore di luce riceve il tuo uccello in un giorno, noto come fotoperiodo. Molti degli ormoni di un uccello sono innescati dal fotoperiodo, che a sua volta induce determinati comportamenti come la costruzione del nido e la migrazione. La dottoressa Fern Van Sant, proprietaria e veterinaria primaria presso la clinica For the Birds, spiega l'importanza del fotoperiodo:


"Se c'è un singolo cambiamento positivo che i proprietari di uccelli domestici possono fare, è restituire l'uccello a un fotoperiodo regolarmente ricorrente. Sia in natura che in cattività, la maggior parte degli uccelli dimostra una notevole periodicità ai loro giorni. Il ripristino di un ciclo regolare e notturno ricorrente di solito si traduce in un uccello da compagnia più felice e più sano. Gli uccelli hanno nel loro cervello una ghiandola pineale finemente sintonizzata e sensibile alla luce. Questa ghiandola è probabilmente il meccanismo con cui gli uccelli impostano il loro ritmo circadiano".


Ogni specie di uccello è diversa e beneficia di particolari fotoperiodi. Un punto di partenza sicuro è di 10 ore; tuttavia, la migliore linea d'azione è condurre ricerche online o chiedere al veterinario aviario il miglior fotoperiodo per il tuo uccello.

Fornire una luce adeguata

Sfortunatamente, una gabbia per uccelli è difficile da illuminare. Se l'unica fonte di luce del tuo uccello proviene da una finestra dall'altra parte della stanza o da una luce dall'alto, allora le barre della gabbia, i play top e i giocattoli spesso ne bloccano molto. Nelle foto qui sotto, il cliente ha una doppia porta-finestra a pochi centimetri a sinistra della gabbia ma senza illuminazione artificiale, la gabbia rimane fioca. Puoi vedere chiaramente la differenza che fa una luce montata su gabbia.

Parrot Cage No Light Compared to with EZ PetLight with ChewGuard
 

Letture aggiuntive

L'importanza del colore chiaro nella stanza degli uccelli.

Negli anni '80, quando ero un ingegnere in un'azienda che produceva trapani da dentista, i nostri ingegneri di prodotto aggiunsero un filtro alle luci del trapano che aumentava l'uscita alla gamma 6000K. Quando il nuovo prodotto è stato dimostrato, sono rimasto stupito di quanto fosse più facile vedere i dettagli all'interno della bocca e quanto fosse più naturale. È stato un enorme successo perché ha reso più facile il lavoro del dentista. Questo è un perfetto esempio dell'effetto che ha il colore chiaro.

I fotografi lo sanno da decenni e un professionista può parlare di colore chiaro più a lungo di quanto si vorrebbe stare lì e ascoltare. Questo perché il corretto colore della luce è fondamentale per il modo in cui appaiono gli oggetti. Tuttavia, non è mai stato dimostrato che il colore chiaro abbia un effetto diretto e fisiologico sulla salute degli uccelli o degli esseri umani.


Il benessere mentale è una storia diversa; ci sono molti studi scientificamente supportati che mostrano effetti mentali positivi sugli esseri umani da luci che contengono lunghezze d'onda che fanno apparire gli oggetti più naturali. La convinzione è che il cervello espelle meno energia cercando di interoperare gli oggetti. È mia convinzione personale, basata su anni di feedback da parte dei clienti, che lo stesso valga per gli uccelli.
Ecco un articolo completo da una fonte indipendente (nessun hype di marketing) che parla di illuminazione artificiale a spettro completo:

https://www.lrc.rpi.edu/programs/nlpip/lightinganswers/fullspectrum/benefits.as

Onde UVA nella stanza degli uccelli

Gli esseri umani (tricromati) vedono il mondo con circa un milione di colori. Gli uccelli (tetracromati) sono in grado di vedere circa 100 milioni di colori. Gli esperti teorizzano che aiuta gli uccelli a trovare cibo più facilmente e identificare cibi più sani. Ipotizzano anche che gli uccelli vedano molti colori nel piumaggio degli altri uccelli che non possiamo vedere, aiutando nell'identificazione e nella ricerca di compagni.

Il modo in cui questo influisce effettivamente sugli uccelli in gabbia è fortemente contestato e altamente sottovalutato. La maggior parte delle affermazioni online che provengono da produttori e rivenditori di illuminazione sono altamente sospette, ma ci sono abbastanza studi indipendenti che mostrano effetti positivi per convincere gli allevatori di uccelli in gabbia a dare un'occhiata seria agli UVA. Alla stesura di questo articolo, ci sono pochissimi studi pubblicati. Tuttavia, questo sta cambiando rapidamente. Ad esempio, dai un'occhiata a questo studio del 2013 fatto per gli zoo che ha trovato un legame tra il comportamento degli uccelli ospitati dalla voliera e gli UVA. Gli UVA andranno a beneficio dei miei uccelli? La risposta breve è che mentre c'è ancora molta più ricerca da fare, ci sono prove di un legame tra comportamento positivo degli uccelli e UVA.

Gli UVA miglioreranno la salute del mio uccello? Non ci sono prove scientifiche che ci sia un beneficio per la salute fisica per gli uccelli in gabbia aggiungendo luce UVA.

Devo aggiungere UVA alla mia stanza degli uccelli? Se hai i mezzi (barche piene di denaro extra) per aggiungere UVA, fallo assolutamente. Ma ecco l'avvertimento, non dovresti pensare agli UVA come a un "proiettile d'argento" per renderti gli uccelli più sani, più felici e più produttivi perché non lo è. Molti anni fa, ho costruito luci UVA e condotto un esperimento. Ho allestito otto gabbie identiche, quattro con UVA e quattro senza. In quattro anni (otto sessioni di riproduzione di sei mesi ciascuna), ho allevato specie identiche in tutte e otto le gabbie, ma ho provato specie diverse. Ho allevato fringuelli di Gouldian, fringuelli alla fragola e canarie. Se c'erano benefici dell'UVA, erano così lievi che erano impercettibili. Questo esperimento è ciò che mi ha portato a non aggiungere UVA alle mie luci, in quanto i benefici non giustificherebbero il costo aggiuntivo.

Ecco uno studio fatto al

Onde UVB nella stanza degli uccelli
Ecco alcune pubblicazioni riguardanti UVB e uccelli.

  1. 1. Uno studio sull'effetto dell'illuminazione UVB sui pappagalli grigi africani ha dimostrato che una quantità adeguata di UVB era benefica; tuttavia, quando lo studio è stato ripetuto con pappagalli amazzonici non c'è stato alcun risultato positivo. Una possibile spiegazione è che i pappagalli amazzonici vivono le loro vite sotto la chioma dove gli UVB non penetrano tanto. https://pdfs.semanticscholar.org/9fe6/40ea0111eb22183a877a25d16bbbf0d809a5.pdf
  2. Ecco un buon articolo che riporta i risultati della sensibilità UVB negli occhi dei pappagalli: https://royalsocietypublishing.org/doi/full/10.1098/rspb.2010.1100
  3. Questo è un articolo piacevolmente accurato sull'esposizione degli uccelli da compagnia agli UVB artificiali. Fa un ottimo lavoro nello spiegare la diversa intensità e il tempo di esposizione per le diverse specie. https://www.putnamveterinaryclinic.com/sites/site-6748/images/UV%20lighting.pdf

Un'opinione / osservazione personale su come dare al tuo uccello UVB

Conoscendo le informazioni esplorate in questo articolo, la mia conclusione è che posizionare una fonte di UVB su un uccello per 12 ore al giorno è almeno sovraesposizione. Quando ho contattato i produttori di luci per uccelli con UVB per informazioni specifiche sui loro studi, non ho ricevuto risposta. Inoltre, raccomandano che la luce sia ad almeno 24 "dalla gabbia. Indovinate un po'? Le onde UVB di queste lampade si dissipano molto prima di 24" (fare riferimento all'ultimo elemento sotto "Full Spectrum Lighting Facts"). Se decidi di aggiungere una fonte di UVB, per favore rendilo un supplemento a una luce di buona qualità, eseguilo solo per brevi periodi e tienilo a 24 "di distanza.

Una nota sull'autore.

Mark Schack presenta seminari sull'illuminazione degli uccelli in occasione di grandi eventi aviari in tutto il paese. Sebbene senza un'istruzione formale sulla salute aviaria, Mark è un ingegnere meccanico e un hobbista a vita di fringuelli e canarini da riproduzione. Frustrato dalla mancanza di disponibilità di una buona illuminazione, decise di costruirne una propria. Le informazioni di cui sopra sono state raccolte durante il tentativo di Mark di costruire "la luce perfetta" e attraverso lo studio continuo del soggetto. Come risultato di una vasta ricerca e di anni di sperimentazione con la più recente tecnologia LED, Mark ha creato le sue luci, che possono essere acquistate sul suo sito web: http://breedingcage.com/.